Luca Carraro

Mi chiamo Luca Carraro e come tanti di voi ho questa grande passione: la PESCA. Il mio primo approccio fu all’età di 6 anni con mio papà sul grande lago di Como con la pesca dell’ Alborella, e rimasi subito affascinato ed incuriosito da questa meravigliosa arte. Crescendo, ebbi modo di approfondirla praticando diverse tecniche, dalla pesca al colpo, allo spinning. Grazie alla fortuna di abitare in un paesino del Nord Italia circondato da numerosi specchi d’acqua. La mia conoscenza della tecnica del Carpfishing la scoprì 15 anni fa in un laghetto del mio paese quando vidi un signore tirare fuori dalle sue sacche materiale a me sconosciuto (il famoso “ben di Dio” che oggi ci fa perdere la testa quando entriamo nel nostro negozio di fiducia). Io incuriosito, andai vicino per scoprire che tipo di pesca volesse affrontare, sapendo che in quel lago ci fossero delle grosse carpe, allora mi misi a parlare e chiedere “massacrandolo” di domande; lui fu molto paziente e comprensivo con me, lo ammetto, tanto da farmi perdere letteralmente la testa, cosicchè terminata la chiacchierata mi feci portare in un negozio da mia mamma per capire come potessi iniziare, dato che dopo pochi giorni sarebbe stato il mio compleanno, decisi quindi di farmi regalare una canna, un picchetto, un segnalatore e dei terminali già legati. Il negoziante mi spiegò come montare il tutto e miregalò un sacchetto di boiles alla fragola. Il giorno successivo ebbi la giusta carica per affrontare la mia prima avventura nel mondo del Carpfishing, e la fortuna vuole che dopo 2 ore il segnalatore iniziò a suonare, la tachicardia mi salì a mille, mi precipitai correndo e ferrai con braccia tremanti; il combattimento fu da circo, ma finalmente dopo 15 minuti, vidi una bella carpa regina del peso di 8 kg. che grazie all’aiuto di un pescatore vicino a me, riuscii a guadinarla. Non credetti ai miei occhi e pensai subito che fosse una pesca facile, ma dopo una serie di “cappotti” successivi, capii che fu solo la classica fortuna del principiante. Non mi arresi, anzi fu una spinta in più che con il passare degli anni mi portò ad approfondire la tecnica con l’aiuto di molteplici riviste che più che leggere, le studiavo e guardavo le foto sognando di poter arrivare anch’io un giorno a catturare pesci di taglie così importanti. Gli anni passarono sempre più velocemente ma la passione restò, anzi aumentò e imparai tanto stando sui laghi e conoscendo numerosi carpisti anche stranieri, dai quali appresi molta tecnica. Allo stesso tempo anche le mie pescate aumentarono a tal punto da non avere più tempo da dedicare agli amici, ma piuttosto preferivo stare immerso nella natura alla scoperta di nuovi spot dove poter insidiare qualche carpa. Durante le mie pescate cercavo di ritagliarmi del tempo con carta e penna per creare qualche mix, pur non sapendo realmente i veri principi delle farine, ma anche questa per me fu una nuova sfida e decisi di capirne di più studiando, leggendo, e scambiando consigli con altri angler. Il tempo purtroppo, ma per fortuna iniziò a scarseggiare per via del lavoro e impegni vari che crescendo mi assorbirono sempre più, quindi decisi di sfruttare al meglio quello rimanente dedicandomi alla pesca e non alla rollatura dei miei mix. Iniziai a comprare boiles da diverse aziende finchè venni a scoprire OVER CARP e ammetto di aver notato la differenza di qualità per via della loro lavorazione e di catture sempre piu frequenti. Arrivò il Febbraio del 2016 e come ogni anno mi recai alla famosa fiera del Carpfishing (Il Carpitaly) e passeggiando tra gli espositori ebbi la fortuna di conoscere il grande Armando Tiberi, che successivamente tra racconti e scambi di idee sulle esche mi chiese se fossi stato disponibile ad entrare a far parte del team. Io onestamente rimasi dubbioso non avendo mai amato mettermi in mostra, ma le sue parole mi conquistarono e dopo pochi giorni ci rimettemmo in contatto, dicendomi che parlando con il mitico Alessandro, se avessi accettato sarei diventato ufficialmente loro collaboratore. Ecco, io accettai e ad oggi posso affermare di essre fiero di far parte di questo splendido gruppo e di aver instaurato una meravigliosa amicizia. Cos’ altro aggiungere?! … BE DIFFERENT … BE OVER !!!